Incontri…

La cose che ricordo con maggior piacere dei viaggi che ho fatto, a Modena come a Teguchigalpa, sono gli incontri con le persone.
Saper parlare la lingua del luogo, molto, aiuta ma anche in Giappone o nei villaggi Quechua sulle Ande, a gesti, si può riuscire a comunicare. Ho sempre trovato persone curiose, almeno tanto quanto me, di conoscere e far conoscere qualcosa in più del mondo.
Il luogo ideale dove poter scambiare quattro chiacchiere sono gli autobus in Centro America, ma ogni altro luogo va bene.
I gringos li chiamano “chicken bus”, io li definirei “punti di aggregazione viaggianti”. Anche se a volte (spesso) si ha la netta sensazione di viaggiare a velocità folle, senza freni e sotto la pioggia, verso una morte pressochè sicura…

Qui racconterò, spesso con l’aggiunta di una o più immagini, di alcune delle persone che ho incontrato e con le quali ho, a parole o a gesti, raccontato del mio mondo ma, soprattutto, ascoltato del loro.

Allego una foto che, come tante altre, mi è particolarmente cara: in una comunità sull’Altipiano boliviano sono stato invitato a tenere un discorso sulla “piscicoltura d’alta quota”. Argomento del quale ero e sono esperto tanto quanto le persone che mi hanno ascoltato e, alla fine, applaudito.
Ho scattato questa foto mentre venivo presentato ai presenti. Era l’agosto del 2008.

Il discorso della montagna - Agosto 2008

Il discorso della montagna – Bolivia, Agosto 2008